Missione Ciardoney

Pochi giorni fa i ricercatori della Società Meteorologica Italiana guidati da Luca Mercalli sono saliti ai 3100 metri del ghiacciaio Ciardoney, in alta Val Soana, versante piemontese del Gran Paradiso. Il ghiacciaio è tenuto sotto stretta osservazione da vent’anni, prima con faticose salite a piedi – la zona non è facilmente accessibile – poi con gli elicotteri messi a disposizione da Irenenergia, che nell’area gestisce impianti idroelettrici strettamente dipendenti dall’acqua accumulata in quota durante l’inverno e la primavera sotto forma di neve e ghiaccio. Purtroppo i dati raccolti dimostrano che il Ciardoney, come la maggior parte dei piccoli ghiacciai italiani,  è in continuo arretramento, e  nei prossimi trent’anni potrebbe scomparire. Anche sulle Alpi il riscaldamento globale è una realtà con cui fare i conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
LEGGI

Cinque giorni un’ estate

La montagna ispira i film maker. Ma sono  pochi i film sulla montagna che escono dal circuito dei festival…
LEGGI
LEGGI

Assassinio sull’Eiger

Il terzo film scelto per la nostra rassegna è Assassinio sull’Eiger, titolo originale The Eiger Sanction, diretto e interpretato…
LEGGI
LEGGI

La morte sospesa

“La morte sospesa”, di Kevin Macdonald, è il secondo film di montagna che abbiamo scelto per la nostra…
LEGGI
LEGGI

Il diritto di uccidere

Dalla batosta vietnamita  gli sconfitti hanno imparato una grande lezione. Le guerre si possono fare, a patto che…
LEGGI
LEGGI

Coltan senza sangue

Guardatele bene queste immagini di una miniera sulle montagne congolesi. Perché quelle che a un occhio occidentale potrebbero…
LEGGI
LEGGI

The way back

Con due anni di ritardo, è finalmente arrivato nelle sale italiane l’ultimo film di Peter Weir, il regista…
LEGGI