Everest a Venezia

La montagna più alta della Terra diventa protagonista alla mostra del cinema di Venezia. Il film d’apertura, fuori concorso, è infatti Everest, di Baltasar Kormàkur, attore, regista e produttore islandese che ha ha ottenuto importanti riconoscimenti critici – e un ancora più importante successo al botteghino – con 101 Reykyavik, e da allora non si è più fermato. Everest è ispirato al libro di montagna forse più famoso degli ultimi anni, Aria Sottile di Jon Krakauer, e racconta l’odissea di alcune spedizioni commerciali che nell’estate del 1996 dovettero fare i conti  con un improvviso peggioramento delle condizioni atmosferiche e con l’impreparazione di una parte dei partecipanti. La loro ritirata dalla vetta, che avevano raggiunto  con forte ritardo – diventò una disperata lotta per la sopravvivenza. Morirono 8 persone tra guide e clienti. Tra i superstiti c’era anche Jon Krakaurer, che si era aggregato a una delle  spedizioni come giornalista, ma aveva un passato di alpinista e riuscì a scendere in tempo dalla vetta.

Il cast del film comprende   Jason Clarke, Josh Brolin, John Hawkes, Robin Wright , Michael Kelly, Sam Worthington, Keira Knightley, Emily Watson e Jake Gyllenhaal. Il film è prodotto dallo stesso regista con Tim Bevan, Eric Fellner, Nicky Kentish Barnes, Brian Oliver e Tyler Thompson ed è presentato da Universal Pictures e Walden Media, in collaborazione con Cross Creek Pictures. Adattato per lo schermo da William Nicholson (Il gladiatore) e dal premio Oscar Simon Beaufoy (The Millionaire) è stato girato in Nepal sulle Alpi italiane e presso gli Studios di Cinecittà a Roma e i Pinewood Studios nel Regno Unito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
LEGGI

Cinque giorni un’ estate

La montagna ispira i film maker. Ma sono  pochi i film sulla montagna che escono dal circuito dei festival…
LEGGI
LEGGI

Assassinio sull’Eiger

Il terzo film scelto per la nostra rassegna è Assassinio sull’Eiger, titolo originale The Eiger Sanction, diretto e interpretato…
LEGGI
LEGGI

La morte sospesa

“La morte sospesa”, di Kevin Macdonald, è il secondo film di montagna che abbiamo scelto per la nostra…
LEGGI
LEGGI

Il diritto di uccidere

Dalla batosta vietnamita  gli sconfitti hanno imparato una grande lezione. Le guerre si possono fare, a patto che…
LEGGI
LEGGI

Coltan senza sangue

Guardatele bene queste immagini di una miniera sulle montagne congolesi. Perché quelle che a un occhio occidentale potrebbero…
LEGGI
LEGGI

The way back

Con due anni di ritardo, è finalmente arrivato nelle sale italiane l’ultimo film di Peter Weir, il regista…
LEGGI