Arpe di montagna

 

Sono salite in montagna le arpe di Vincenzo Zitello, il musicista che nel 1977 ha introdotto in Italia l’arpa celtica, diventandone l’alfiere e arrivando nel corso degli anni a esplorarne nuove e inaspettate possibilità. La suggestiva cornice era quella del santuario di San Magno, nell’alta val Grana, che accanto al tradizionale concerto di ferragosto dei Lou Dalfin ha ospitato quest’anno tutta una serie di manifestazioni collaterali. E la scelta di invitare Zitello, forte dei molti album pubblicati e delle innumerevoli collaborazioni con musicisti di gran nome, da Battiato a Fossati passando per la musica sacra e quella classica, ha richiamato un pubblico numeroso e interessato. Zitello, infatti, non si è limitato a suonato, ma ha anche spiegato che cosa c’é dietro la sua musica.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
LEGGI

L’affare Dreyfus

A 86 anni, quando non è impegnato a difendersi da denunce più o meno fondate per i suoi…
LEGGI
LEGGI

Parassiti senza speranza

Palma d’oro 2019 a Cannes, “Parasite” del regista coreano Bong Joon-ho è un film potente e crudele, che…
LEGGI
LEGGI

TFF bene, non benissimo

Difende le sue posizioni, il Torino film festival, che si è concluso da alcuni giorni. I dati di…
LEGGI
LEGGI

Assassinio sull’Eiger

Il terzo film scelto per la nostra rassegna è Assassinio sull’Eiger, titolo originale The Eiger Sanction, diretto e interpretato…
LEGGI
Il materiale e l'immaginario
LEGGI

Il materiale e l’immaginario

“La conoscenza di Remo Ceserani risale alla fine degli anni Settanta. Con Lidia De Federicis avevamo progettato una storia letteraria per le scuole superiori di nuovo genere, per la quale era necessario individuare un coautore capace e disponibile. Proprio in quegli anni la rivista Belfagor presentava interventi diversi sul modo di affrontare l’insegnamento della letteratura. Quello proposto da Ceserani si avvicinava molto alle nostre aspettative. Decisi di interpellarlo, e…
LEGGI