Saluzzo insegna

Se avete 10 minuti di tempo qui trovate l’ultimo lavoro di Scribacchini srl, la nostra casa editrice.  Raccoglie interviste ai lavoratori stagionali della frutta di Saluzzo e del cuneese, in gran parte originari dell’Africa occidentale, e ai protagonisti del progetto PAS, prima accoglienza stagionali, che quest’anno ha cercato di dare una risposta concreta al problema abitativo di questi lavoratori, per cui non esiste l’obbligo di accoglienza in azienda da parte del datore di lavoro.

Il progetto è stato realizzato con il contributo del comune di Saluzzo, della regione Piemonte, e della Cgil Cuneo insieme alla Flai Cgil Cuneo. L’obiettivo primario – spiega la Flai – é raggiungere livelli minimi di dignità umana, chiedendo il rispetto dei contratti nazionali e provinciali, ma soprattutto organizzando i lavoratori tutti, e contribuendo alla loro emancipazione sociale e sindacale.

 

Potrebbero interessarti
LEGGI

L’ottimismo della conoscenza

Sulla sua pagina Facebook Guido Silvestri si presenta modestamente così: migrante italo-US, medico, scienziato, curioso di politica e…
LEGGI
LEGGI

Perché si chiamano bufale

Spopolano sul web, le “bufale”. Il termine è diventato di uso comune in questi tempi di post-verità, per…
LEGGI
LEGGI

Lo scandalo della Banca Romana

Ultime notizie dal mondo dorato dell’economia e della finanza. FCA è accusata di aver barato sulle emissioni dei…
LEGGI