Ricchi e distratti

Una qualunque casa di un qualunque centro storico italiano è più antica di qualsiasi edificio pubblico o privato degli Stati Uniti. La nostra storia è la nostra ricchezza più grande, ma troppo spesso ce ne dimentichiamo. Abbiamo oltre 3.500 musei, 2.000 siti archeologici, 20.000 centri storici, 40.000 rocche e castelli, 95.000 chiese e 30.000 dimore storiche, che fanno dell’Italia il quinto paese più visitato al mondo dai turisti. Nel 2013  ne sono arrivati oltre 57 milioni. Per tutelare questa immenso patrimonio spendiamo meno dello 0,5 per cento del nostro  prodotto interno lordo. Incomprensibile, se si pensa che il turismo contribuisce per il 9,4% alla formazione del PIL del paese, e dà  lavoro a due milioni e mezzo di persone, il 10,9 per cento di tutti gli occupati del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbero interessarti
LEGGI

Le imbottiture – 3

di Salvo Gianì – È l’ultimo post della serie relativa ai capi di abbigliamento. Come i precedenti, raccoglie…
LEGGI
LEGGI

L’ottimismo della conoscenza

Sulla sua pagina Facebook Guido Silvestri si presenta modestamente così: migrante italo-US, medico, scienziato, curioso di politica e…
LEGGI
LEGGI

Perché si chiamano bufale

Spopolano sul web, le “bufale”. Il termine è diventato di uso comune in questi tempi di post-verità, per…
LEGGI
LEGGI

Lo scandalo della Banca Romana

Ultime notizie dal mondo dorato dell’economia e della finanza. FCA è accusata di aver barato sulle emissioni dei…
LEGGI