Un tango senza fine nella neve fresca

Ci siamo. È nevicato, riaprono piste e impianti di risalita e, con le dovute precauzioni, i cacciatori di neve polverosa possono già inforcare gli sci. Chi invece è obbligato a rimanere inchiodato alla scrivania o è impegnato nei mille altri lavori della vita (sempre che la crisi non abbia fatto evaporare anche quelli) può comunque immaginare di danzare tra i boschi innevati. Il vedo qui accanto, Tango Powder, di Daniel Kiradjiev, può aiutare a stimolare la fantasia anche di chi è costretto a stare in città e morde il freno pin vista della prima uscita con gli sci. E non pensi subito dopo aver guardato la prima sequenza, agli immensi pendii canadesi o alla polder d’oltre Oceano. Le immagini sono state riprese un anno fa in Europa, tra i boschi della Bulgaria. Dove, evidentemente, la penuria di precipitazioni invernali non si fa ancora tanto sentire…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
LEGGI

Le imbottiture – 3

di Salvo Gianì – È l’ultimo post della serie relativa ai capi di abbigliamento. Come i precedenti, raccoglie…
LEGGI
LEGGI

30 anni fa Reinhard Karl

Reinhard Karl, classe 1946, di Heidelberg, è morto sulla parete sud del Cho Oyu il 19 maggio 1982.…
LEGGI
LEGGI

Adieu Maurice Herzog

Giovedì 13 dicembre, all’età di 93 anni, in una casa di riposo di Neuilly-sur-Seine, in Francia, è morto…
LEGGI
LEGGI

Le montagne di Roma

Con 272 sì, 153 no e 15 astenuti la camera ha definitivamente approvato la legge sull’Imu agricola, che…
LEGGI
LEGGI

Pasquetta alla griglia

Renato Scagliola, come molti,  è in vacanza. Ma non ha voluto farci mancare una riflessione su quel che…
LEGGI