Anche le valanghe

Ci si mettono anche le valanghe. Le forti nevicate di queste settimane hanno provocato nell’Afghanistan martoriato dalla guerra civile una serie di valanghe che hanno spazzato via strade e villaggi sul massiccio dell’Hindu Kush. Le vittime finora accertate sono 300, e ci sono moltissimi feriti, ma il bilancio potrebbe peggiorare, perché molte zone non sono raggiungibili via terra. Alcuni elicotteri sono in azione per portare aiuti alle popolazioni colpite, e il governo ha dichiarato lo stato di emergenza, ma ha anche dichiarato di non avere i mezzi per intervenire in modo efficace, e ha chiesto l’aiuto della comunità internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbero interessarti
LEGGI

Le imbottiture – 3

di Salvo Gianì – È l’ultimo post della serie relativa ai capi di abbigliamento. Come i precedenti, raccoglie…
LEGGI
LEGGI

30 anni fa Reinhard Karl

Reinhard Karl, classe 1946, di Heidelberg, è morto sulla parete sud del Cho Oyu il 19 maggio 1982.…
LEGGI
LEGGI

L’angelo della Mole

Se n’è andato due anni fa. Era nostro amico da sempre. Si chiamava Jvan Negro, era una guida…
LEGGI
LEGGI

L’uomo che giocava

Per chi ha voglia di cercare, e di conoscere, le montagne custodiscono tesori inaspettati. E in montagna si scoprono…
LEGGI