M, il figlio del secolo

Non è un bel libro. La scrittura di Scurati è barocca, a volte ridondante,  e alla distanza mette a dura prova la resistenza di chi ama affrontare i testi senza concedersi pause o distrazioni: ottocento pagine sono tante, e sono soltanto la prima parte della trilogia annunciata dallo scrittore napoletano. Inoltre non è esente da qualche imprecisione, come ha sottolineato con un po’ di perfidia Ernesto Galli della Loggia. Qui trovate la polemica tra i due.  Ma “M, il figlio…

Lunga vita al vecchio Clint

L’ottantottenne Clint Eastwood ci sa ancora fare, sia davanti che dietro la macchina da presa. Non c’è dubbio. “The Mule” è un bel film, molto americano. Dentro ci sono la vecchiaia (che da qualche tempo deborda dagli schermi) e la famiglia, la droga e il Dipartimento Antidroga. Clint interpreta un veterano dell’esercito, floricoltore per tutta la vita in Illinois, talmente appassionato della coltivazione dei fiori che ha trascurato la famiglia. I tempi sono cambiati, la globalizzazione e l’avvento delle vendite…

La sinistra al bivio

I numeri – almeno quelli – sono chiari. Più della metà dei consensi che hanno portato i Cinque Stelle al governo sono arrivati da elettori delusi dalla sinistra. Elettori che hanno abbandonato il PD, e che non hanno trovato nella galassia delle sigle nate dalla sua crisi una valida alternativa. Elettori che a torto o a ragione hanno affidato a una nuova forza politica, non compromessa con i precedenti e fallimentari governi,  le loro speranze di un cambiamento della società. …

Un settantenne ben conservato

“Per tutti i diavoli, che mi siano ancora alle costole?” è la prima frase del fumetto più longevo d’Europa, Tex Willer. Fuorilegge, poi ranger e ancora capo dei Nativi Navajos con il nome di Aquila della Notte, Tex festeggia settant’anni – anzi, settantuno ad essere rigorosi  – dalla sua creazione ad opera del vulcanico sceneggiatore Giovanni Luigi Bonelli che ne affidò la realizzazione grafica a Aurelio Galleppini. Bonelli  ne voleva fare uno dei tanti cowboy fuorilegge che popolavano le edicole…

Buon compleanno, Capitano

Domani sarà una data importante per i tifosi del Torino. La leggenda con la L maiuscola della  storia granata, Valentino Mazzola, compirà 100 anni. Di colui che resta e resterà per sempre nella memoria e nel cuore di tutti. A partire da chi ha vissuto le gesta sportive degli Invincibili. Per comprendere chi sia stato e che cosa abbia rappresentato per il calcio italiano Valentino Mazzola basterebbe una frase, quella di Giampiero Boniperti, per decenni la bandiera dei “cugini” bianconeri: “Ancora adesso,…

Venti minacciosi

Stefano Tallia, segretario della Associazione Stampa Subalpina, il sindacato dei giornalisti piemontesi, ha scritto ai colleghi per sollecitare come ogni anno il rinnovo della adesione alla associazione. Ma nella  sua lettera c’è anche una riflessione più generale sul ruolo del sindacato e sul futuro del giornalismo, che a nostro parere vale la pena di condividere. Care colleghe e cari colleghi, oltre la metà degli iscritti alla Subalpina ha partecipato in dicembre alle elezioni con le quali abbiamo formato la nostra…

Middle England

Di questi tempi i libri sono guardati con un certo sospetto.  Richiedono tempo, calma e attenzione. Anche quelli più modesti costringono a sforzi di concentrazione ai quali la rete ci ha disabituati. E tuttavia, a chi ha voglia di incominciare l’anno leggendone uno interessante, consiglio Middle England di Jonathan Coe, pubblicato da Feltrinelli. E’ un libro molto inglese. A volte troppo, tanto che si corre il rischio di perdere riferimenti e citazioni. Ma racconta avvenimenti importanti per  l’intera Europa. E…

Un treno come tanti altri

Sono e resto a favore della TAV. L’attuale sindaco di Torino ha detto che è il passato. Io penso invece che sia il futuro, perché è un tassello, costoso ma utile,  di quel progetto di integrazione europea che resta nonostante tutto una delle poche idee di ampio respiro in un mondo minato dai particolarismi.  Una idea che conserva la sua validità anche se negli ultimi anni si è appannata per i molti errori di una classe dirigente più attenta alle…

L’uomo dello scudetto

Lutto nel mondo del calcio. Si è spento all’età di 83 anni, dopo una lunga malattia, Gigi Radice. Una carriera legata ai colori del Milan e a quelli del Torino, prima da giocatore e poi da tecnico. Con la maglia rossonera vinse tre scudetti a cavallo tra gli anni Cinquanta e Sessanta, prima dello storico trionfo nella Coppa dei Campioni del 1963, la prima conquistata da un club italiano. I successi in panchina, invece, furono a forti e intense tinte…