Come eravamo

Correva l’anno 1968. A Torino, come nel resto d’Italia, quasi ogni giorno c’era una manifestazione studentesca. Si scendeva in piazza contro la guerra del Vietnam, l’imperialismo,  il governo, e naturalmente la scuola, che sembrava fatta apposta per imbrigliare i sogni e le aspirazioni delle giovani generazioni. Uno di questi cortei, in via Vanchiglia, fu fotografato. In prima fila c’era un gruppo di allievi del liceo Gioberti di Torino, una delle scuole più coinvolte nella protesta. Oggi, a distanza di cinquanta anni, quegli ex giobertini sono tornati davanti al loro istituto. Una occasione per rinsaldare antiche amicizie, ma anche per discutere del futuro.