L’allenatore col colbacco

“Me lo aveva regalato un tifoso del Mantova che li importava dalla Lapponia – ricordava da buon sardo trapiantato a Mantova. Ai primi freddi lo misi anche a Torino e fu il finimondo”. Gustavo Giagnoni è morto nella notte all’età di 85 anni. Difensore insuperabile e allenatore davvero speciale, ha lasciato una traccia indelebile nel calcio italiano e soprattutto un solco profondissimo nel cuore granata. Il Toro oggi piange e ricorda Giagnoni per quel tremendismo che aveva saputo infondere nuovamente…

Storie mondiali, Mosca 2018

Un mese e un giorno di storie, di record da raccontare nella terra di Russia . Sono già finiti i Mondiali? Purtroppo sì. Sono volati, 64 partite. Ha vinto la Francia, con buona pace per gli italiani che si sono trasformati in ultras croati. Kylian Mbappé, il vero simbolo della next generation francese. Nato a dicembre 1998, comprato un anno fa dal Psg per 180 milioni. Tutti dicevano: potrebbe già essere il suo Mondiale. Lo è stato fino in fondo,…

Storie Mondiali, Brasile 2014

Nel 1950 il Brasile nel Mondiale fatto in casa s’era inabissato nella disfatta del Maracana contro l’Uruguay. Una tragedia nazionale che mai si cancellerà. Poi era arrivato Pelé, e con O’ Rey e una Nazionale di fenomeni, tre titoli mondiali, poi un quarto nel ’94, il quinto nel 2002 e la voglia, ad un certo punto, di cacciare i fantasmi del ’50, cercando, e trovando, la strada per organizzare il Campionato del 2014. Ovviamente per vincerli. I conti col passato,…

Storie mondiali, Sud Africa 2010

Il mondiale   del 2010 sbarca in Africa. Blatter mantiene le sue promesse elettorali e regala l’organizzazione di una fase finale anche al continente più bistrattato di sempre. A prendersene carico è il Sudafrica di Mandela, che solo dieci anni prima era fuori della FIFA e che ha dalla sua condizioni economiche adatte a garantire una manifestazione di qualità. E’ il mondiale dei colori, dei canti e delle vuvuzelas, sarà il primo mondiale al di sotto dell’Equatore dopo quello del 1978….

Storie Mondiali, Germania 2006

E’ l’estate più “calda” e incredibile che il calcio italiano ricordi. Si parte a maggio, con lo scandalo Calciopoli. Si arriva a chiedere l’esclusione della nostra nazionale dal mondiale tedesco, per passare dal dramma di Gianluca Pessotto. Un mondiale tutto da rivivere. La Germania apre le danze il 9 giugno, a Monaco di Baviera, nel gruppo A contro il Costarica in una partita divertente, protagonisti Lahm e Frings autori di due gol spettacolari. La sorpresa del girone è l’Ecuador, che…

Storie mondiali, Corea-Giappone 2002

Il mondiale Nippo-Coreano si apre subito con una sorpresona: la Francia, campione del mondo in carica, stecca la partita d’esordio e viene battuta dal debuttante Senegal per 1-0. Nello stesso girone delude anche l’Uruguay che perde contro la Danimarca. La Francia, dopo aver impattato 0-0 con gli uruguagi, perde anche contro la Danimarca 2- 0: le reti di Rommedahl e Tomasson. I transalpini colpiscono due pali con Desailly e Trezeguet ed escono clamorosamente dal torneo. Avanti i Danesi e il…

Storie mondiali, Francia 1998

Dopo 60 anni esatti si torna in Francia, torneo ampliato a 32 squadre. Favorite d’obbligo: Brasile, campione in carica, e con una freccia in più nel suo arco di nome Ronaldo. La Francia, ovviamente, padrona di casa guidata dal geniale Zidane. Si parte il 10 giugno, con la partita inaugurale fra Brasile e Scozia. I brasiliani non impressionano, ma vincono 2-1. Nello stesso girone, sorprende il Marocco che strapazza la Scozia per 3-0, ma viene eliminato dalla “clamorosa” vittoria della…

Storie mondiali, Italia 1990

E’ il mondiale delle notti magiche, degli occhi spiritati di Totò Schillaci. Il mondiale atteso da tutto il nostro paese per ritornare sul tetto del mondo. Si parte l’8 giugno con una sorpresa: l’Argentina di Maradona si fa battere dal Camerun nella gara inaugurale. La formazione guidata da Bilardo non brilla, vince con l’U.r.s.s. e pareggia con la Romania. Passa terza, come ripescata. L’Italia vince il proprio girone a punteggio pieno. Giochiamo bene, ma segniamo poco. Esplode il ciclone Schillaci…

Storie mondiali, Spagna 1982

L’edizione spagnola parte con la novità dell’allargamento del numero delle finaliste, da 16 a 24. La FIFA non può più dimenticare le compagini del ”terzo mondo calcistico” (Africa e Asia) che sono divenute oramai realtà. Manca l’Olanda vicecampione, vittima delle qualificazioni. L’Italia arriva in terra Iberica con la solita scia di polemiche, ci qualifichiamo alle spalle della Polonia di Boniek, con tre pareggi non esaltanti. Risulta decisivo il pari con il Camerun, che ci fa soffrire non poco. La squadra…