Il dilemma di Pérez-Reverte

Il romanziere spagnolo Arturo Pérez-Reverte non è un fottuto reazionario. Non lo è perché è un uomo colto. Non lo è per l’apertura mentale e l’attenzione al diverso che gli vengono dalla passione per il mare e le esplorazioni. Non lo è per quello che ha imparato dalle troppe guerre seguite come inviato per i giornali e le televisioni spagnole. Il meno noto dei sui libri,“Territorio Comanche”,  è una straordinaria, intensa e sofferta riflessione sulla guerra nella ex Jugoslavia, vissuta in prima persona, e…

Come eravamo

Era il 1984. La redazione piemontese della RAI aveva da poco subito la perdita dolorosa del giornalista sportivo Andrea Boscione. Al suo posto doveva entrare Gianfranco Bianco, che si era formato nella stampa cattolica, aveva lavorato per la Gazzetta del Popolo, e collaborava mandando notizie dalla provincia di Cuneo. Ma nella RAI di quegli anni la lottizzazione aveva le sue leggi, e toccò a me, che arrivavo dall’Unità di Torino, ed ero finito in cassa integrazione per la prima delle…

Un percorso sul filo della memoria

Un percorso della memoria per raccontare  la Resistenza. Lanzo lo ha inaugurato il 2 giugno grazie agli sforzi del centro di documentazione Nicola Grosa, che da  anni raccoglie documenti, testimonianze e oggetti della guerra partigiana.  Due ore di passeggiata per per non dimenticare, a distanza di oltre settanta anni, che la nostra repubblica è nata da quei sacrifici. Strade, abitazioni e lapidi sono ancora lì, quasi ignorate dai passanti frettolosi. La speranza dei volontari del centro è che d’ora in avanti qualcuno trovi il tempo e…

Media e scienza. Il caso di TGR Leonardo

Il telegiornale scientifico TGR Leonardo va in onda dal 1992 su RAI 3. Guardare alle idee che lo hanno ispirato e ai modelli organizzativi che la redazione si è data nel corso degli anni significa anche osservare da un punto di vista privilegiato l’evolversi del rapporto tra media e scienza nell’era digitale, perché è proprio a partire dalla fine degli anni Novanta che il web ha profondamente modificato il modo di lavorare dei giornalisti e le aspettative del pubblico nei…

Breve storia della produzione TV

La Televisione in Italia si è sviluppata in regime di monopolio pertanto la sua storia coincide largamente con la storia della RAI. Pur in presenza della rivoluzione derivante dall’ingresso della TV commerciale nel settore, si possono ancora individuare nel sistema italiano, anche nella TV privata, i segni di questo “imprinting”. Come avviene per i nuovi media la nascita della TV viene vista da molti con sospetto. All’interno della RAI molti temono di essere trasferiti in TV ritenendo che continuerà ad…

L’ultimo volo di Miss Charlotte

Nella notte del 10 settembre 1944 il bombardiere americano “Miss Charlotte”, un B17 partito da Algeri per paracadutare aiuti alle formazioni partigiane della Valle Pesio, perse la rotta a causa del maltempo e si schiantò sul Gran Miol, in Valle Argentera. Per i nove uomini dell’equipaggio – il pilota John R. Meyers, il copilota Darl J. Heffelbower, il navigatore Ian S. Raeburn, il bombardiere Raymond L. Wilson, l’operatore Radio Ernest G. Kolln, e gli addetti alle mitragliere Donald C. Pullis,…

L’incerto futuro della TGR

C’era una volta in Piemonte una piccola redazione RAI. Nel 1980 fu rafforzata per mandare in onda il nuovo telegiornale regionale, e nel corso degli anni continuò a crescere, completando la sua informazione locale con altri appuntamenti televisivi e radiofonici, fornendo la copertura del territorio per tutte le testate RAI, e realizzando, unica in Italia, due settimanali nazionali, Ambiente Italia e Montagne, e il telegiornale scientifico Leonardo.  Il tutto con un organico di una sessantina di persone tra giornalisti operatori…

La Stampa non abita più qui

Siamo alle battute finali, l’integrazione di Itedi (La Stampa e Il Secolo XIX) con Repubblica è ormai sulla linea del traguardo. Dopo il via libera del cda del Gruppo Espresso all’aumento di capitale e alla conseguente operazione di acquisizione della società torinese, i giochi sono fatti. Per la prima volta nella storia della Stampa (150 anni dalla fondazione e 91 anni di proprietà della famiglia Agnelli) il quotidiano, celebrato per l’eccellenza dei suoi giornalisti e lo spirito liberal (e aggiungo…

I ribelli delle montagne

Chi visita per la prima volta le Valli di Lanzo non può non sorprendersi per la grande quantità di lapidi, cippi e monumenti che ricordano episodi e vittime della guerra partigiana. Tra il 1943 e il 1945 queste terre furono al centro di intensi combattimenti, e nell’estate del 1944 conobbero anche uno straordinario momento di anticipata libertà. Le formazioni garibaldine che presidiavano le valli costrinsero tedeschi e fascisti a restare confinati nelle caserme del fondovalle, istituirono posti di blocco sulla…