Gommoni a perdere e soccorsi in mare

Un gommone di dieci metri con un motore potente, in grado di portare con comodità e sicurezza dalle otto alle dieci persone in una lunga traversata,  costa almeno sessantamila euro. Quelli che si vedono nelle drammatiche immagini di questi giorni non sono prodotti da aziende note, e sembrano costruiti al risparmio, con il solo obiettivo di restare a galla per il periodo di tempo limitato di una traversata. Lunghi e stretti, viaggiano sovraccarichi e hanno motori di piccole dimensioni, che…

Questa RAI è indifendibile

La televisione generalista è in crisi, e il suo declino è  irreversibile perché il pubblico giovane preferisce informarsi attraverso la rete. Quante volte lo abbiamo letto, pensato e anche scritto?  Ma è davvero così? I nuovi media hanno davvero reso ininfluente il piccolo schermo?  Qualche dubbio è lecito, almeno a giudicare dall’attenzione che le forze politiche dedicano alle vicende RAI perfino in questi giorni incerti,  che per alcuni sono le ultime battute di una difficile trattativa, per altri le prime…

Il nostro 25 aprile

Quarantacinque minuti di video, in rete, sono una eternità. E tuttavia vogliamo provarci oggi, 25 aprile,  proponendovi nella sua forma integrale il documentario di cui vi avevamo anticipato alcune parti nei giorni scorsi. “Una stagione di libertà” racconta la storia della repubblica partigiana delle Valli di Lanzo, quattro mesi di libertà che le valli seppero conquistarsi tra il giugno e il settembre del 1944 grazie al controllo esercitato dalle formazioni partigiane sul territorio. Per estensione, durata, importanza strategica e forme…

Una stagione di libertà

Questo è il trailer di un documentario sulla repubblica partigiana delle Valli di Lanzo. Per quattro mesi, tra il giugno e il settembre del 1944, le formazioni partigiane, prevalentemente garibaldine, esercitarono un pieno controllo sul territorio. Per estensione, forme organizzative e importanza strategica si trattò di uno dei più significativi esempi di zona libera nell’Italia occupata dai tedeschi, ma è  poco nota al di fuori dell’ambito ristretto degli specialisti. Il documentario intende colmare la lacuna, ripercorrendo la storia di quei…

Parliamo d’altro

Lo spettacolo offerto dalla politica è deprimente. E tale resterebbe anche se Di Maio o Salvini, insieme o con qualche aiutino esterno, ottenessero i voti per governare, o se il PD trovasse il modo di uscire dalla sua quasi irreversibile crisi.  Quindi parliamo d’altro, e cioè della notizia — fonte l’istituto superiore di sanità — che in Italia la copertura vaccinale per il vaccino esavalente è arrivata al 95%, mentre quella per il morbillo è salita di sei punti percentuali…

Specchietti per le allodole

Prima si vota. Poi Il presidente della repubblica avvia un giro di consultazioni  e affida l’incarico di formare il nuovo governo a chi dispone sulla carta di una maggioranza, e lo manda in parlamento a cercare i voti necessari per ottenere la fiducia. Nessun presidente del consiglio  italiano è mai stato scelto direttamente dai cittadini, neppure quando il sistema elettorale era maggioritario e fortemente personalizzato. E sarà così anche questa volta, perché lo dice la costituzione, unico punto fermo in…

Gli eterni campioni

Il contatto fisico non c’é, ma questo non vuol dire che lo scontro sia meno violento. Anzi, gli scacchi, secondo l’ex campione del mondo Garry Kasparov, sono lo sport più violento che ci sia: vincere è importante non soltanto per il punteggio, ma anche per l’amor proprio, perché è la dimostrazione di una vera o presunta superiorità sul piano della intelligenza.  Ed è per questo che le sconfitte sulla scacchiera disturbano anche sul piano emotivo, e ogni partita viene combattuta come se si…

Prigionieri politici

XXI secolo, lunedì 16 ottobre 2017, ore 22.34. La Spagna (ma anche l’Europa) ha i suoi prigionieri politici come non avveniva dai tempi del franchismo. Jordi Sànchez e Jordi Cuixart presidenti, rispettivamente, di Assemblea Nacional Catalana e Omnium Cultural, le due associazioni che hanno avviato al di fuori dei partiti, lavorando nell’opinione pubblica, il grande movimento per l’indipendenza della Catalunya, sono stati arrestati e portati nella prigione di Soto del Rey alla periferia di Madrid. Detenzione senza cauzione è quanto ha…

Nel dedalo della sanità italiana

  Un recente film-evento, “Ferrante Fever”,  ha permesso agli appassionati di Elena Ferrante, la scrittrice misteriosa italiana oggi più famosa nel mondo, di sapere cosa di lei pensano illustri colleghi, soprattutto italiani e americani: chi è andato al cinema nei tre giorni di proiezione della pellicola, segretamente sperando in qualche rivelazione, è rimasto però deluso perché il documentario nulla ha aggiunto alla potenza narrativa dei romanzi della Ferrante o all’entusiasmo dei lettori. Quindi non resta che aspettare il prossimo titolo in libreria,…