Prigionieri politici

XXI secolo, lunedì 16 ottobre 2017, ore 22.34. La Spagna (ma anche l’Europa) ha i suoi prigionieri politici come non avveniva dai tempi del franchismo. Jordi Sànchez e Jordi Cuixart presidenti, rispettivamente, di Assemblea Nacional Catalana e Omnium Cultural, le due associazioni che hanno avviato al di fuori dei partiti, lavorando nell’opinione pubblica, il grande movimento per l’indipendenza della Catalunya, sono stati arrestati e portati nella prigione di Soto del Rey alla periferia di Madrid. Detenzione senza cauzione è quanto ha…

L’azzardo di Renzi

Le primarie non servono. Il candidato premier sono io. A meno di ventiquattro ore dalla approvazione della nuova legge elettorale Matteo Renzi ha scelto Repubblica, sempre più “house organ” del renzismo,  per ribadire che non ha nessuna intenzione di fare un passo indietro. Era facilmente immaginabile, visto l’ego ipertrofico del personaggio e la propensione al rilancio azzardato messa in mostra dopo le battute d’arresto subite nel corso degli anni. Ma spiazza chi è impegnato nel difficile tentativo di superare le…

L’inganno di Sofia

Collegio femminile in uno Stato del Sud durante la guerra di secessione americana. Dopo tre anni la situazione è confusa.  I confederati tengono ancora il territorio, ma ci sono truppe allo sbando, disertori. Un soldato dell’Unione, ferito, arriva nel bosco attorno al collegio e viene trovato da una bambina dodicenne uscita a raccogliere funghi. Tra le istitutrici e le studentesse prevale lo spirito di carità cristiana nei confronti del ferito sul dovere di denunciare alle truppe sudiste la presenza di…

Il nodo delle risorse sul futuro di Torino

I non torinesi, secondo me, seguono stancamente le polemiche tutte nostrane sui debiti e le scelte per il futuro della nuova giunta. Le guardano attraverso i filtri del M5S si e M5S no, per cui tutti gli argomenti possono essere usati a torto o a favore della più grande città italiana amministrata dal M5S (mi scuseranno gli amici e le amiche romane, ma non conosco a sufficienza la realtà romana per dire di più, da qui sembra semplicemente una città…

Nel dedalo della sanità italiana

  Un recente film-evento, “Ferrante Fever”,  ha permesso agli appassionati di Elena Ferrante, la scrittrice misteriosa italiana oggi più famosa nel mondo, di sapere cosa di lei pensano illustri colleghi, soprattutto italiani e americani: chi è andato al cinema nei tre giorni di proiezione della pellicola, segretamente sperando in qualche rivelazione, è rimasto però deluso perché il documentario nulla ha aggiunto alla potenza narrativa dei romanzi della Ferrante o all’entusiasmo dei lettori. Quindi non resta che aspettare il prossimo titolo in libreria,…

Lovers perde colpi

Alcuni lo avevano percepito durante i giorni delle proiezioni, così, a occhio. E ora gli organizzatori lo ammettono e finalmente lo fanno sapere: il festival di cinema gay, svoltosi a metà giugno scorso e ribattezzato Lovers, anzi, “Lovers film festival – Torino Lgbtqi visions”,  per una presunta e forse sedicente necessità di internazionalizzazione, ha perso spettatori. Hanno impiegato 4 mesi per contarli, il nuovo giovane direttore Irene Dionisio, che ha sostituito il fondatore del festival Giovanni Minerba, direttore per più…

Il volto mite della protesta catalana

Che Guevara ha avuto ed ha ancora il fascino che incarna la faccia di una rivoluzione. Ma anche Simon Bolivar per il sud America, Masaniello per Napoli, Cohn Bendit per il maggio francese. Ma se guardate Jordi Sànchez i Picanyol, classe 1964, capo di Assemblea Nacional Catalana, promotrice con Omnium Cultural, l’associazione che difende l’identità culturale catalana, di quest’ultima fase del processo indipendentista, e non sapete nulla di cosa sta succedendo in Catalunya in questi giorni, potreste pensare tutto ed…

Barcellona, il giorno dopo

Lunedì mattina 2 ottobre, il giorno dopo il referendum per la nascita della repubblica catalana. “Mi ha dato una spinta, ma il figlio di Pepeta mi ha tenuto in piedi, mi ha fatto spostare e in quel momento, Manel si è preso dal guardia un cop de porra sulla schiena. Dolentissims! (cattivissimi, n.d.r.)”. La porra, ovvero il manganello nero che usa la Brigada Antidisturbis della Guardia Civil, quando arriva fa male, ti può rompere un osso. Il livido è assicurato….

Babylon Sisters

Babylon Sisters, il primo film del mio amico Gigi Roccati, è da oggi nelle sale italiane. Non l’ho ancora visto, ma sono sicuro di non sbagliare nel consigliarlo, perché Gigi è una persona di valore. Se fa una cosa la fa bene, evitando i compromessi e restando fedele alla scelta di impegno civile ereditata dal padre Cesare, grande giornalista e sindacalista a Torino. Documentarista di formazione, con Babylon Sisters Gigi è arrivato al lungometraggio di finzione conservando tutta la sua…